Da qualche mese si trova sugli scaffali del bar della società, ben visibile tra le bottiglie dei liquori ed i bicchieri, un defibrillatore semiautomatico esterno (DAE) che dovrà essere prontamente utilizzato in caso di arresto cardiorespiratorio. Dotarsi di questo strumento grazie all'interessamento del Magistrato è in linea con un progetto di più ampio respiro definito SIDECAR (Siena defibrillatori e cardioprotezione) che proietta la nostra città in un ottica avanguardistica rispetto all'utilizzo precoce di questo strumento salvavita. Rendere Siena cardioprotetta prevede, oltre al posizionamento strategico dei DAE, anche la formazione dei cittadini al loro utilizzo. La divulgazione di questa cultura dell'emergenza mi coinvolge, mi impegna e mi entusiasma da quando ho iniziato la professione di medico del 118 e di istruttore blsd. Garantire in prima persona la formazione dei nostri laici ci avrebbe assicurato una qualità ineccepibile del risultato. Infatti la Tartuca ha saputo riconoscere il valore civico insito nel progetto abbracciando con gran cuore l'iniziativa. Notevole la partecipazione ai vari corsi svolti durante l'inverno da cui risultano abilitati al blsd (basic life support defibrillation) ben 27 persone che alla fine delle 5 ore di corso hanno superato con successo la prova pratica d'esame sotto gli occhi vigili della sottoscritta. Ad onor del merito questi i nomi dei nostri volenterosi contradaioli: Roberto Valoriani, Silvano Cimballi, Marco Butini, Pietro Messina, Fanotti Marco, Danilo Grassi, Elisabetta Lapisti, Raffaella Bernabei, Simone Gennari, Elena Ceccanti, Claudia Semplici, Lorella Bianchi, Guido Leoncini, Cesare Atticciati, Chiara Muzzi, Massimo Mattii, Vittoria Guideri, Lorenzo Tarli, Nicola Caliani, Marzia Minetti, Simona Giannetti, Luca Lombardini, Pierangelo Stanghellini, Ornella Quinto, Maurizio Viligiardi, Niccolò Montarsi, Roberto Semplici e Matteo Ceccanti.
Lo spirito di collaborazione che ci lega nel quotidiano è emerso prepotentemente durante le simulazioni di situazioni drammatiche quali la morte improvvisa. Ho visto tanta serietà e concentrazione, ho sentito poche chiacchiere e tante domande inerenti e fortunatamente anche qualche battuta per stemperare nella risata il clima di tensione che inevitabilmente si crea di fronte agli argomenti trattati. Ai miei allievi dico che è stato un piacere ed un onore stare tra di voi, vedervi partecipi, curiosi, talvolta intimoriti ma pronti a dare e sudare.....perche' fare una buona rianimazione cardiopolmanare è davvero faticoso!. Ma soprattutto vi ho visti consapevoli di quanto sia determinante praticare un soccorso seguendo una logica, uno schema razionale di valutazioni ed interventi tali da consentire maggiori chances di sopravvivenza. Il brevetto blsd vi nobilita, vi rende capaci di mantenere in vita una persona in attesa dei soccorsi avanzati, vi permette di essere il primo ed indispensabile anello della catena della sopravvivenza ed un solido anello del mutuo soccorso.
Grazie della vostra partecipazione, per il vostro impegno e per il generoso esempio che date agli altri.
Dssa Gaia Rugani

BOTTYOUTUBE OK

Personaggi e Luoghi

Galliano Gigli

Galliano Gigli

Galliano Gigli. Nelle cose che amava vivrà il suo ricordo Lo rivedo ancora gridar, desolato e pallido venendo su di Read More
Fisiocritici e Orto botanico

Fisiocritici e Orto botanico

L’accademia dei Fisiocritici e l'Orto botanico L’Accademia dei Fisiocritici nacque nel 1691 su iniziativa del suo ideatore e promotore Pirro Read More
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8