"Fossi" e "Di Sevo" oggi come allora

seratadisevo5

Nel salone di Castelsenio si sono ritrovati a cena insieme i ragazzi del G.S.Senio
che vinsero il Trofeo 35 anni orsono, insieme alla squadra che l'ha riconquistato

Nel 1982 i ragazzi della Tartuca trionfarono in un torneo che allora era intitolato al mai dimenticato Nirvano Fossi. Dopo 35 anni i Tartuchini di oggi festeggiano nuovamente tale vittoria. Tante cose sono cambiate nel mondo, a Siena, nelle Contrade e nella Tartuca, ma il Torneo, che  adesso porta il nome  del compianto Mirko di Sevo, vede invariata la gioia negli occhi dei ragazzi al termine della finale: ora come  allora la felicità per aver vinto un torneo a cui siamo molto affezionati brilla negli sguardi di questi giovanissimi contradaioli. Come i giovani dell'82, anche loro porteranno sempre nel cuore la soddisfazione per aver realizzato questa bellissima impresa.
La Società Castelsenio ha giustamente dedicato una serata alla recente vittoria riportata sul mitico campo del Costone, riunendo i vincitori di allora con quelli di oggi: una serata davvero ben riuscita, dove oltre a celebrare il successo di quest'anno, con i ragazzi visibilmente emozionati, è stato possibile rievocare i ricordi di tanti anni fa grazie alla presenza di quasi tutta la squadra del 1982, dall'allenatore Stefano Dragoni, vero trascinatore dei giovani tartuchini di quegli anni, al capocannoniere Teo De Bonis. Gli altri giocatori di allora erano Adamo Biancucci, Antonio Aretini,
Giovanni Tarli, Marco Tozzi, Riccardo Salvini, Andrea Milani e poi Claudio Candiani, Guido Leoncini, Lorenzo Tarli, Emanuele Aprea, Andrea Scarpini, Maurizio Stanghellini, Marco Fallani e Paolo  Pandolfo, faceva parte del gruppo anche Roberto Spani che si impegnò tantissimo per l'organizzazione del torneo che allora si giocava nel mitico "campino" di San Prospero.
Grazie dunque agli allenatori Niccolò Cortecci e Matteo Stanghellini ed a tutta la squadra del 2017 composta da i giovanissimi Emanuele Balestri, Yuri Di Prisco, Bernardo Dionisi, Pietro Donati,  Manuel Raul Grippo, Matteo Lauri, Riccardo Piattelli, Leonardo Profeti e Tommaso Viti.
Il giusto tributo è stato dedicato anche ai giovani protagonisti del Minimasgalano: il tamburino Duccio Ciofi e gli alfieri Yuri Di Prisco e Manuele Brogelli. I complimenti sono andati anche ai maestri degli alfieri e tamburini e a tutti coloro che si sono impegnati a fondo per allenare nel miglior modo possibile i ragazzi.
Complimenti a tutti coloro che si sono adoperati per l'organizzazione della bella serata: i delegati allo sport, i presentatori Dario Di Prisco  e Luciano Sardone, i genitori dei campioncini del Di Sevo che hanno cucinato e tutto il Consiglio della Società M.S.Castelsenio.

BOTTYOUTUBE OK

Personaggi e Luoghi

Galliano Gigli

Galliano Gigli

Galliano Gigli. Nelle cose che amava vivrà il suo ricordo Lo rivedo ancora gridar, desolato e pallido venendo su di Read More
Fisiocritici e Orto botanico

Fisiocritici e Orto botanico

L’accademia dei Fisiocritici e l'Orto botanico L’Accademia dei Fisiocritici nacque nel 1691 su iniziativa del suo ideatore e promotore Pirro Read More
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8