La Tartuca affida la propria sorte ai due esordienti Ivanov "il nero" e Giosuè Carboni detto "Carburo". Il soprannome del fantino è stato ufficializzato, ieri sera, dal Capitano Marcello Sbaragli (anch'egli esordiente) durante la Cena della Prova Generale che si è svolta come di consueto nel Prato di Sant'Agostino davanti a 1200 commensali. In apertura di serata il Priore Simone Ciotti ha espresso parole di cordoglio nei confronti dell'avversaria per la drammatica vicenda della morte del cavallo Messi. "A noi, da senesi e contradaioli, piace confrontarsi con la rivale ad armi pari sul Campo" ha detto il Priore. La Cena, preparata dalle donne e dagli uomini della Tartuca, si è dipanata in un'atmosfera di serenità allietata dai cori dei nostri giovani che, per rispetto, non hanno avuto come riferimento il tradizionale scherno della rivale. il Priore nel suo discorso ha voluto mettere l'accento su forte legame che tiene insieme tutte le generazioni dei tartuchini e che si rivela come  la vera forza motrice di tutta la Contrada. Marcello Sbaragli, al suo primo discorso ufficiale, ha posto l'accento sulla ricorrenza della vittoria del 1861 e sulla felicità del popolo tartuchino che si merita ancora ulteriori successi  per soddisfare una "necessaria abitudine di vittoria".

 

BOTTYOUTUBE OK

Personaggi e Luoghi

Galliano Gigli

Galliano Gigli

Galliano Gigli. Nelle cose che amava vivrà il suo ricordo Lo rivedo ancora gridar, desolato e pallido venendo su di Read More
Fisiocritici e Orto botanico

Fisiocritici e Orto botanico

L’accademia dei Fisiocritici e l'Orto botanico L’Accademia dei Fisiocritici nacque nel 1691 su iniziativa del suo ideatore e promotore Pirro Read More
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8